Castello - Roatto, Piazza Piemonte

Castello - Roatto, Piazza Piemonte

Castello - Roatto, Piazza Piemonte

Piazza Piemonte 38, 0 - Roatto

vendita

€2,200,000

  • 20200809134919-27
  • 20200809134840-2.jpg
  • 20200809134839-1.jpg
  • 20200809134841-3
  • 20200809134843-4
  • 20200809134844-5
  • 20200809134845-6
  • 20200809134846-7
  • 20200809134848-8
  • 20200809134849-9
  • 20200809134850-10
  • 20200809134852-11
  • 20200809134853-12
  • 20200809134854-13
  • 20200809134856-14
  • 20200809134857-15
  • 20200809134858-16
  • 20200809134900-17
  • 20200809134902-18
  • 20200809134904-19
  • 20200809134906-20
  • 20200809134908-21
  • 20200809134910-22
  • 20200809134912-23
  • 20200809134914-24
  • 20200809134916-25
  • 20200809134918-26

ID Immobile :

 RH-16504-property

Condividi

Aggiunto ai preferiti

Preferito

Stampa

Stanze

25

Superficie

2000.00

Anno di costruzione

1100

Descrizione




Correva l'anno 1181… il Codex Diplomaticus Civitatis Astensis nomina "Jacobus, dominus Roathe, consul astensis populi": sono le prime notizie del castello di Roatto eretto sulla sommità di una amena, assai amena collina dell'astigiano a 256 m s.l.m. tra Villafranca e Montafia. Nell'affresco ricco di battaglie cruente e diplomatiche del '500 e del '600 (teatro di tante rievocazioni storiche spettacolari come l'Assedio di Canelli) acquisisce il feudo Carlo Emanuele I di Savoia, che ne fa dono al gentiluomo provenzale Carlo di Simiane di Gordes d'Albigny, con il titolo di Marchese di Roatto. Attraverso generazioni e vicende romanzesche degne di una spy-story il castello diviene proprietà di Irene di Simiane moglie del principe Michele Imperiali di Francavilla che ne intraprende la ristrutturazione integrale. Dopo altri passaggi di proprietà, finalmente intorno al 1890 diventa proprietario del castello il Marchese Giovanni Battista Raggi, patrizio genovese. Da allora fino ad oggi per la famiglia Raggi il castello di Roatto è stata la magione di famiglia punto di incontro delle generazioni, luogo della memoria di estati spensierate piene di affetto e di allegria e nello stesso tempo di educazione al rispetto e alla cura per un bene che ha attraversato la storia di un millennio. L'attuale struttura infatti corrisponde al radicale restauro settecentesco iniziato nel 1722, come risulta dall'archivio di Stato di Torino, per adattare a residenza di campagna la originaria costruzione di carattere militare. Dalla piazza principale del paese fra il municipio e la Chiesa parrocchiale (santa Radegonda vigila sulla comunità di 374 abitanti) si accede alla proprietà, immediatamente costeggiando l'antica casetta dei custodi di 253mq. disposti su tre piani. La fusione fra il piglio militaresco e il garbo settecentesco è la cifra distintiva dell'edificio che si percepisce già entrando nel giardino. Dal piano inferiore con le caratteristiche volte a botte e l'asse centrale carrabile (e la sottostante cantina) si accede attraverso le due scalinate esterne al primo piano con la grande terrazza panoramica, i saloni di rappresentanza, la sala da pranzo, l'ampia cucina ed alcune camere. Lo scalone interno porta al secondo piano articolato in salotti, camere da letto e bagni. Oltre ai mezzanini del terzo piano potrebbe essere recuperata la superficie sottostante al tetto completamente rifatto alcuni anni fa. Attualmente la superficie abitativa netta distribuita sui due piani aulici è di 1082 mq.
Il terreno circostante di 32.134 mq. comprende il giardino, il frutteto e il bellissimo grande prato alberato e romanticamente digrada infine nel bosco ceduo collinare di 18.250 mq. Nell'area privata è possibile inserire l'eliporto che consentirebbe la fruizione del castello con modalità e criteri trasgressivamente contemporanei.
Al castello di Roatto si respira la storia nobiliare insieme con il fascino agreste di queste colline ancora incontaminate a 40 minuti da Torino, a metà strada fra il casello di Asti ovest ed il casello di Villanova sulla Torino-Piacenza, ad un'ora da Caselle, a 90 minuti dal mare e dalle piste da sci: sullo sfondo l'imponente cornice delle Alpi rassicura ed ammalia lo sguardo la mente e il cuore.

Property Video

Castello - Roatto, Piazza Piemonte

Posizione dell'immobile

Immobili simili